• Seguici su YouTube Channel!

Rendiconto. Troppe criticità rilevate dai Revisori dei conti

Postato in Tutte le notizie

“La presentazione del Rendiconto da parte dell’assessore al Bilancio Ilaria Marazzotta è stata troppo entusiastica e, casualmente, non ha espresso alcuna delle criticità che sono state, invece, sollevate dal Collegio dei Revisori dei Conti e da noi più volte  segnalate in passato, come la mancanza di un monitoraggio costante e automatico delle passività e delle riscossioni dei crediti da parte dell’Ente, la mancata istituzionali dell’Albo dei beneficiari economici così come previsto per legge, che si traducono in una mancanza di trasparenza o, ancora, la questione delle partecipate, prima fra tutte Floristella”, esordiscono i consiglieri del Movimento 5 Stelle, Cinzia Amato e Davide Solfato. 

Sulla questione Floristella, infatti, è inconcepibile il fatto che l’Amministrazione non sia ancora intervenuta, tenuto conto che il Comune di Enna contribuisce annualmente per quasi 45mila euro l’anno senza che vi sia alcuna documentazione contabile della gestione, che comunque è a dir poco lacunosa, visto lo stato di abbandona in cui versano i luoghi”. 

“Come ho avuto modo di precisare in aula”, continua il portavoce, “la stessa affermazione dell’assessore secondo cui non ci sia stato avanzo non è del tutto precisa, poiché dall’analisi del pre consuntivo, parte delle somme successivamente inserite nel Fondo Rischi e nel Fondo Crediti di dubbia esigibilità, si sarebbero potute spendere e investire in città, già nell’esercizio di riferimento. Ci sembra, infatti, che sia stato utilizzato un criterio molto più prudenziale del dovuto, considerando lo stralcio dei crediti inesigibili dalla contabilità economica patrimoniale del Comune, di circa 4 milioni di euro, unica cosa per noi condivisibile, perché rende più realistica la lettura del bilancio”.  

Per la consigliera Amato, “al di là delle questioni contabili, una nota stonata di questo Consiglio comunale è stato l’exploit dell’assessore Ferrari in riferimento alla questione del Bando periferie, sollevata in aula. Ancora una volta, infatti, la Giunta Dipietro, con questo ennesimo attacco al Governo 5 Stelle e alla sua ‘mancanza di cultura’, ha dimostrato di non essere interessata ad una collaborazione fattiva con i rappresentanti istituzionali ‘per il bene della città’, ma alla campagna elettorale già in corso”.

Visit the new site http://lbetting.co.uk/ for a ladbrokes review.

Prossimo Incontro:

Dove Trovarci:

Seguici su facebook