Discussa in Consiglio la Mozione "vuoto a rendere" del M5S

Scritto da Super User on . Postato in Notizie di rilevanza Comunale

cinzia amato

Ieri in Consiglio comunale abbiamo discusso la nostra mozione sul “vuoto a rendere”, un’iniziativa portata avanti dal Movimento 5 Stelle che, dopo lunghe battaglie, è finalmente entrata in vigore anche se in fase sperimentale, per la durata di un anno. 

In pratica, gli esercenti (bar, ristoranti e alberghi) che aderiranno all’iniziativa saranno tenuti a versare una cauzione al momento dell’acquisto dell’imballaggio pieno (che per il momento riguarda solo le bottiglie di birra e acqua minerale) che gli verrà restituita dal produttore al momento del ritiro dell’imballaggio vuoto. 

Si tratta di un’ottima pratica, atteso che comporta una riduzione della produzione di rifiuti con conseguenziale riduzione del conferimento in discarica,  poiché tali prodotti verranno riutilizzati fino a 10 volte prima di diventare scarto, una riduzione dell’inquinamento ambientale e l’abbattimento dei costi sostenuti dal Comune per lo smaltimento dei rifiuti. 

L’unica pecca di questo provvedimento legislativo è che il Governo non ha voluto prevedere alcuna forma di incentivo a favore degli esercenti che vorranno aderire a questa filiera virtuosa. 

Mario Giarrusso presenta il libro "Il voto di scambio politico-mafioso"

Scritto da Super User on . Postato in Tutte le notizie

Mario Giarrusso presenta il libro "Il voto di scambio politico-mafioso"

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Perchè lo Stato non vince la guerra contro la mafia?

Siamo davvero in guerra con la mafia?

Quale è la forza delle mafie?

Queste le domande cui cerca di dare risposta il libro "Il voto di scambio politico-mafioso", scritto da Mario Michele Giarrusso e Andrea Leccese, che sarà presentato martedì 19 dicembre al Caffè letterario “Al Kenisa”. 

Gli autori - componente della Commissione Antimafia l’uno e scrittore da sempre impegnato in questi temi l’altro - attraverso l'excursus della fattispecie del reato del voto di scambio politico-mafioso e la narrazione delle vicende che vi stanno dietro, affrontano un tema che si rileva sempre più attuale, alla luce delle recenti elezioni regionali siciliane, che hanno messo in evidenza l’incapacità dello Stato di porre fine a un fenomeno sempre più diffuso e subìto, ma anche in vista della campagna elettorale per le prossime elezioni politiche. 

Un fenomeno che a volte non è ben conosciuto, altre volte si fa finta che non esista, che non può non trovare le proprie basi nel legame mafia-politica-massoneria e che, in fin dei conti, non consente a un paese degno dell’epiteto “democratico”, di esprimere un voto che possa dirsi davvero libero.

 

Il M5S invita il Sindaco Dipietro a dimettersi

Scritto da Super User on . Postato in Notizie di rilevanza Comunale

  

“Prendiamo atto - dichiarano i portavoce del M5S Amato e Solfato - che questa mattina il dott. Girasole ha dato le dimissioni da Vice Sindaco del Comune di Enna e che le sue dichiarazioni confermano quanto da noi più volte sostenuto e, cioè, che è stato tradito il mandato dei cittadini ennesi i quali, di fatto, ponendo la loro fiducia su una rete civica, avevano bocciato percorsi di partito”.

“Di certo, le dimissioni del dott. Girasole, il cui apporto è stato decisivo per la  vittoria di questa Amministrazione, anche per una sua identità politica ben definita, non possono passare inosservate. Noi siamo abituati a prendere sul serio le parole ma, soprattutto, la volontà popolare che va rispettata dai suoi rappresentanti istituzionali”, continuano i due consiglieri che concludono: “Alla luce di tutto questo e dell’ennesima crisi di governo, invitiamo il Sindaco Dipietro a dimettersi”.

Visit the new site http://lbetting.co.uk/ for a ladbrokes review.

Prossimo Incontro:

Dove Trovarci:

Seguici su facebook