• Seguici su YouTube Channel!

Presentata interrogazione su collegamenti stazione ferroviaria-Enna bassa

Postato in Notizie di rilevanza Comunale

Il M5S di Enna interroga l’Amministrazione comunale in ordine ai collegamenti tra la stazione ferroviaria di Enna e il centro di Enna bassa, che sarà chiamata a rispondere domani in Consiglio comunale.

“E’ impensabile che una città capoluogo di provincia e città universitaria, qual è Enna, non abbia un adeguato collegamento tra la stazione ferroviaria e il centro di Enna bassa”, dichiara Davide Solfato, “poiché in tal modo si scoraggia di fatto l’arrivo di turisti in città, con conseguenze negative per tutto l’indotto, e si rende inaccessibile tale mezzo di trasporto agli studenti che arrivano o partono da Enna”.

“A seguito del crollo del Viadotto Himera nel 2015, nel tratto autostradale della A19”, ricorda poi il capogruppo del M5S, “è stato potenziato il numero dei treni della linea ferroviaria Palermo-Catania, che fanno scalo giornalmente nella stazione ferroviaria di Enna, e che viene quotidianamente utilizzata da tantissimi turisti, studenti e lavoratori pendolari. 

“Tuttavia”, sottolinea Cinzia Amato, “la stazione di Enna è del tutto abbandonata e priva di un qualsiasi collegamento con il centro di Enna Bassa, da cui sarebbe agevole successivamente raggiungere tutte le altre destinazioni, non consentendo a turisti e studenti di usufruire di questo mezzo di trasporto che appare invece conveniente e veloce”. 

“Vorremmo, invero, ricordare che puntare maggiormente sul trasporto ferroviario rispetto a quello su  strada, rientra le azioni volte ad ottenere un minor impatto ambientale e una riduzione dei costi poiché il trasporto su gomma inquina e aumenta i consumi energetici, il traffico e gli incidenti stradali. Sulla base di tutte queste considerazioni, ci chiediamo se l’Amministrazione abbia pensato qualcosa al riguardo o se abbia in programma di mettere in atto delle misure volte a collegare adeguatamente la stazione ferroviaria ennese con il centro di Enna bassa, al fine di risolvere questo problema”.

M5S Enna favorevole a tavolo tecnico su rifiuti

Postato in Notizie di rilevanza Comunale

 

“L’istituzione di una commissione d’indagine sui rifiuti ad Enna non può che trovarci favorevoli, come ho già avuto modo di dichiarare al sindaco al Consiglio comunale del 21 marzo scorso”, afferma Davide Solfato, in relazione alla proposta del primo cittadino. 

 

“In quell’occasione, ho avuto modo di ricordare che il Movimento 5 Stelle non è mai stato in silenzio su questo tema, considerato che poco tempo fa è stato inviato un dossier sulla gestione dei rifiuti in Sicilia degli ultimi anni alle competenti autorità nazionali ed europee, nel quale anche noi, in qualità di portavoce al Consiglio comunale di Enna, abbiamo fatto la nostra parte.

E’ un tema che ci sta molto a cuore, tant’è vero che sin dall’inizio di questa sindacatura abbiamo puntato sulla riapertura dell’Ecopunto - sia per ripristinare il precedente che per creare nuove piattaforme ecologiche, anche a gestione comunale - alla luce degli ottimi risultati ottenuti nei vari comuni con caratteristiche simili al nostro e che, peraltro, presentano bassissimi costi di gestione”. 

 

“Anche sui CCR”, precisa Cinzia Amato, “abbiamo sottoposto all’Amministrazione un bando regionale che finanziava la realizzazione di nuovi centri di raccolta, cui non si è ritenuto necessario aderire.

Di certo, la nostra politica verte principalmente su modelli virtuosi, volti alla riduzione della produzione dei rifiuti, anche tramite forme di economia circolare, a tutela dell’ambiente e della salute. A questo puntava anche la nostra recente mozione sul vuoto a rendere, che avrebbe consentito un’immediata riduzione del conferimento degli imballaggi”.

 

“Pertanto”, concludono i due portavoce, “accogliamo di buon grado l’invito a partecipare ad un tavolo tecnico, con l’auspicio che i nostri suggerimenti  in materia possano finalmente trovare riscontro”. 

ALLA RIDUZIONE DELLA TOSAP L’AMMINISTRAZIONE HA VOTATO CONTRO

Postato in Notizie di rilevanza Comunale

 

 

 

“A quanto pare è necessario ricordare alla cittadinanza che l’Amministrazione Dipietro ha votato contro la proposta di riduzione della Tassa per l’occupazione di spazi e aree pubbliche (TOSAP)”, esordisce Davide Solfato. “In occasione del Consiglio comunale del 26 marzo scorso, infatti, alla proposta di delibera dell’assessore Biagio Scillia, che prevedeva  la riduzione del 50% della Tosap  per le sole fiere di maggio e di settembre (iniziativa tra l'altro sollecitata da diverso tempo da tutta la II commissione), il nostro gruppo ha presentato tre emendamenti che prevedevano un’ulteriore riduzione del 40% per i mercatini ortofrutticoli dei produttori agricoli locali di C/da Scifitello e della Villa Farina, del 30% per gli esercizi commerciali che somministrano alimenti e bevande e del 20% per i commercianti del mercato settimanale”.

“A tutti e tre i nostri emendamenti", prosegue Cinzia Amato, "i consiglieri che sostengono l’Amministrazione (Colaleo, Macaluso, Bruno, Fussone, Campanile, Palermo, Ferrari, Comito, Firrantello e lo stesso assessore Scillia) hanno votato contro cosi come alla delibera emendata, sebbene la proposta sia stata approvata a maggioranza di voti. Questo piccola precisazione, tuttavia, è stata omessa in tutti i comunicati stampa che a profusione sono stati diffusi dall’Amministrazione e nelle dichiarazioni postate sui social, nei quali, invece, si attaccano aspramente i consiglieri di opposizione e del M5S, accusandoli di irresponsabilità per aver messo in pericolo le casse comunali; il che appare un po’ ambiguo se si pensa che ad Enna si è verificato il problema opposto, ovvero quello di cospicui avanzi di bilancio che avrebbero dovuto essere spesi in tempo.

Visit the new site http://lbetting.co.uk/ for a ladbrokes review.

Prossimo Incontro:

Dove Trovarci:

Seguici su facebook