• Seguici su YouTube Channel!

M5S Enna sui rinvii a giudizio del sindaco Dipietro e dei componenti della sua Giunta

Postato in Tutte le notizie

 

“Sappiamo bene che la richiesta di rinvio a giudizio non è una condanna, dichiarano i due portavoce Cinzia Amato e Davide Solfato in ordine alla notizia del rinvio a giudizio dei consiglieri comunali per il caso ‘Gettonopoli’, “ma per noi rimane un fatto grave, considerato che già nel 2015 denunciavamo l’eccessivo numero di commissioni consiliari, che praticamente venivano fissate quasi ogni giorno. Nonostante fosse diminuito il gettone di presenza, infatti, le commissioni, di durata lampo, arrivavano a 720 all’anno, con conseguente aumento della spesa annuale”. 

“E oggi possiamo rivendicare che grazie alle nostre segnalazioni e all’indagine che è stata successivamente aperta, il numero delle commissioni si è notevolmente ridotto”, proseguono i consiglieri pentastellati che sottolineano: “Non possiamo credere che durante la scorsa consiliatura, nessuno abbia denunciato questa mala gestione della spesa amministrativa della città, a partire dall’attuale primo cittadino, Maurizio Dipietro, e di alcuni dei componenti della sua Giunta”. 

“La loro responsabilità - concludono - sta proprio nella negligenza e nella quasi omertà con cui hanno affrontato la questione e, oggi, che governano la città, che garanzia possono dare ai cittadini? Ancora una volta la nostra città balza agli onori della cronaca per fatti di cui certo non si può essersi fieri, ma è inutile sperare che stiano valutando l’opportunità di dimettersi.”

Tutta la delegazione 5Stelle al CC aperto sull'Ospedale Umberto I

Postato in Tutte le notizie

Al Consiglio comunale tenutosi ieri, lunedì 25 giugno, presso l’Ospedale Umberto I di Enna, per discutere le problematiche del nosocomio ennese denunciate dall’Osservatorio sulla Sanità, era presente una deputazione del M5S, composta dal sen. Fabrizio Trentacoste, l’on. Andrea Giarrizzo e il deputato regionale Antonio De Luca, componente della Commissione Sanità dell’ARS. 

Le criticità denunciate, relative al Reparto Otorino, al CUP, al Pronto Soccorso, all’apertura di una sala operatoria esclusiva per l’Ostetricia ed alla ricollocazione del personale sanitario, a cui si aggiunge il timore diffuso che l’offerta sanitaria dell’Umberto I possa essere penalizzata dalle scelte indicate dalla nuova rete ospedaliera - che lo configura come ospedale di I livello senza, tuttavia, riuscire a garantire i servizi adeguati a questa classificazione e a rispondere alle esigenze e specificità del territorio - ad oggi, non hanno trovato risposte concrete da parte della Direzione sanitaria.

Nell’approvazione del Bilancio iter boicottato e mercato di consiglieri

Postato in Tutte le notizie

Un bilancio caratterizzato da un iter boicottato dalla maggioranza e dal “mercato” di consiglieri - questo il risultato del voto sul Bilancio di previsione secondo il Movimento 5 Stelle.

 “Avevamo presentato due emendamenti” spiegano i due consiglieri Amato e Solfato, “rispettivamente al DUP 2018/2020 e al Bilancio di previsione per l'Esercizio 2018/2020, entrambi bocciati, come da prassi. Il primo era finalizzato ad eliminare l’intervento pari a € 120.000 previsto per la “Manutenzione Straordinaria della tribuna dell’Autodromo”, reputando più opportuno che tale somma venisse investita dal Comune negli altri impianti sportivi della città e che fosse, invece, la società Pirelli, alla luce del recente contratto stipulato con l’Ente Autodromo, a provvedervi, nell’ambito degli interventi di riqualificazione concordati per svariati milioni di euro”.

“In linea di principio - precisa Cinzia Amato - non siamo contrari alla convivenza tra Autodromo e Riserva, purchè le attività motoristiche siano adeguatamente rapportate alle esigenze ambientali della Riserva, ma reputiamo grave il fatto che non si possano conoscere i termini di questa trattativa, sia per la mancanza di trasparenza dell’azione politica dell’Amministrazione, dato che l’Ente Autodromo è una partecipata del Comune di Enna, che nei confronti di quella parte di cittadinanza che, come noi, si preoccupa anche della sorte della Riserva Naturale Speciale di Pergusa e vorrebbe sapere quali saranno le azioni previste in tal senso, tenuto conto che negli anni passati si sono persi diversi finanziamenti. Non penso che le rassicurazioni dell’assessore competente possano risultare sufficienti per superare questa nostra obiezione”.

Visit the new site http://lbetting.co.uk/ for a ladbrokes review.

Prossimo Incontro:

Dove Trovarci:

Seguici su facebook